Criteri PNL

Si riferiscono agli standards o giudizi che gli individui utilizzano per prendere decisioni.

Sono il “metro” con cui valutiamo il risultato delle nostre azioni in merito agli obiettivi da raggiungere.

Ad esempio, due individui con criteri diversi gestiranno difformemente un team. Se il primo applica il criterio “successo” spronerà il gruppo verso la meta e giudicherà negativamente azioni ed individui che non lottano per il successo del team.

Invece, un individuo che applica il criterio “armonia” farà di tutto affinché nel gruppo vi sia stabilità e valuterà negativamente eventi o persone che creano instabilità.

 

 

 

6 commenti a “Criteri PNL

  1. ciao Vincenzo, sono un po in confusione, mi puoi spiegare con un esempio il rapporto che c’è tra valori, credenze e criteri?
    Grazie 😀

    1. Ciao Andrea, spesso vi è una confusione tra questi concetti, ma sono diversi:
      Credenze: quello in cui crediamo e che ci dice cosa è reale e cosa non lo è. Ad esempio: “Credo che l’amicizia sia fondamentale nella vita”. Spesso una credenza esprime un valore (Amicizia, in questo caso). Infatti, sono elementi connessi come un chiodo (credenza) che sorregge un quadro (valore).
      Valori: carburante motivazionale. I valori motivano le nostre azioni. Ad esempio, chi ha al primo posto il valore della famiglia, metterà in atto azioni prevalentemente animate da questo elemento.
      Criteri: “metro” per misurare/valutare le nostre azioni e quelle degii altri. Ad esempio, chi aderisce al criterio Perfezione, giudica se stesso o gli altri in base al fatto se sono più o meno perfetti.

      Questi 3 concetti sono simili ma diversi.

      Ciao!

  2. Vincenzo è una settimana che ci penso e da quello che dici mi pare di capire che sostanzialmente le credenze hanno a che fare con la logica perchè rispondono alla domanda “cosa è vero per me” mentre i valori hanno a che fare con le emozioni perchè rispondono alla domanda “cosa è importante per me”. In questo contesto non riesco a posizionare i criteri, ho capito concettualmente cosa sono ma non riesco a capire la relazione che hanno con i valori e le credenze. ad esempio se per me la libertà è un valore e credo che viaggiare sia un modo per essere liberi il criterio come ci entra in questa equazione?
    Ti prego aiutami, non dormo la notte se non riesco a capire sta cosa 😀

    1. Ok, esempi di criteri (negli acquisti) sono il prezzo, la qualità, la consegna, il trend, ecc..
      Quindi una persona può acquistare un prodotto perchè costa meno (criterio prezzo) o perchè è di qualità (criterio qualità). Spesso non vi sono domande, ma un buon ascolto attivo. Infatti, se uno viene da me e dice “Quanto costa?”, mi indica che sta usando il criterio “prezzo”. Spero di averti chiarito un po’ il concetto. Ciao!

  3. Salve Vincenzo..
    Mi chiamo Danny ,sono alla ricerca di consigli e esercizi per migliorare in ambito sportivo.
    Innanzitutto lo sport che pratico a mio avviso richiede molto più sforzo mentale che fisico…io gioco a freccette ovvero lanciare la freccetta in un settore preciso all’interno di un bersaglio.
    Quando mi alleno a casa o con persone che conosco e sono spesso in contatto riesco ad essere molto efficiente, calmo e concentrato…al contrario quando devo gareggiare o giocare amichevolmente con persone che conosco ma vedo di rado e/o in locali diversi tutto cambia.
    Precisamente vado in affanno,agitazione ecc..alcune volte riesco a isolarsi , concentrarmi e ad essere calmo ma comunque non sono mai performante e sereno come a casa…è come se mi sentissi sotto esame e la consapevolezza delle mie capacità ecc.. viene a mancare..
    Cosa e come posso fare per migliorare?

    1. Ciao, dovresti lavorare sullo stato interiore e le eventuali credenze limitanti. Prendi in considerazione i miei due libri LA MENTE QUANTICA e IL POTERE DELLA PROGRAMMAZIONE QUANTICA. Trovi le tecniche che ti servono. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *