Le chiavi per programmare gli obiettivi – Video gratuito

Quali sono le regole per programmare gli obiettivi nel proprio inconscio? E’ possibile programmarsi qualsiasi cosa o esistono dei limiti?

In questo video espongono alcune regole di “Buona Formazione” che ti permetteranno di programmare con successo obiettivi nel tuo inconscio.

Guarda il video gratuito

REGOLE PER DEFINIRE GLI OBIETTIVI 

Se desideri eliminare le tue credenze limitanti, scoprire a come accedere a stati alterati di coscienza per programmare la tua realtà e ridisegnare la tua esistenza, iscriviti ora al corso

RIPROGRAMMA LA TUA MENTE

13 Marzo 2016 – San Donato Milanese (MI) 

La promozione scade il 4 marzo 2016 

6 commenti a “Le chiavi per programmare gli obiettivi – Video gratuito

  1. ciao vincenzo, ho una domanda: sono riuscita a ri-programmare parecchi “punti” grazie alle tue tecniche (al presente, in positivo, frasi concise,etc). e come hai spiegato molto bene sul tuo libro.
    ho però una domanda: la programmazione la posso fare solo su me stessa ma nel mio caso specifico ho continuamente problemi con il padre di mia figlia (ex) che in continuazione si intromette nella nostra vita, sebbene non abita più con noi.
    io non ho nessun “potere” sugli altri vero? dal niente ogni tot tempo ricomincia a “perseguitarci”,etc…riesco solamente a non arrabbiarmi più (grazie alla tua tecnica), ma come fare a gestire una situazione del genere se con il mio pensiero gestisco solo me stessa ma non riesco a togliermi di dosso persone del genere?? tu scrivi che i nostri nemici sono i nostri migliori maestri…ma se lui stesse al suo posto senza intromettersi nelle nostre vite con la scusante della figlia in comune io vivrei veramente felice!

    Per esperienza hai qualche consiglio da darmi?

    grazie cari saluti.
    raffaella

    1. Ciao Raffaella, per il senso comune occidentale il ns stato interiore non dovrebbe avere nessuna influenza sugli altri. Però così non è: inconsciamente ed energeticamente attiriamo dinamiche e persone proprio perché dentro di noi qualcosa “risuona” in quella direzione. Anni fa c’era una persona che non riuscivo ad escludere dalla mia vita (le provai tutte). Poi un bel giorno decisi di non fuggire: cercai di capire x quale motivo quella persona fosse così importante per la mia vita. Si immagina come se ci fosse un accordo tra i due prima di incarnarsi su questa terra (“Io ti farò questo così imparerai a…”). Ovviamente si parla di lezione positive. Dopo qualche mese mi arrivò la risposta che mi illuminò letteralmente. In meno di 30 giorni quella persona sparì dalla mia vita, si allontanò spontaneamente. Nessun litigio, discussione, ecc.. Mi rendo conto che per noi occidentali sembrano tutte caxxate, ma funzionano davvero se si ha la pazienza, l’umiltà e la fede di applicarle. Ciao

  2. Buonasera Sig. Fanelli, sicuramente bisogna essere positivi, avere una buona immaginazione, analizzare ecc… d’accordo per non dire no altrimenti si va contro corrente. Vorrei fare una domanda anzi una osservazione personale: in questi anni ho notato che quando dico no, non lo voglio fare, oppure non ci voglio andare o addirittura per carità di Dio è assurdo inconcepibile non è per me!! Come mai si realizza tutto ciò che nego? L’ultimo caso…..come vedrà dal sito faccio ed ho sempre fatto quel mestiere, purtroppo sono tre anni che gira male anzi non gira affatto…nella mia vita ho sempre detto che non farei mai il pasticcere!!! Non è un mestiere adatto a me! Sa cosa faccio ora? Un corso da pasticcere con un obbiettivo grandissimo. Come mai tutto ciò? Sono da psicanalisi?
    Saluti Carlo A.

    1. Ciao Carlo, il “NON” non viene computato a livello inconscio (è diverso dal NO). Se dico “non pensare a un elefante rosa a pallini viola”, la tua mente inconscia lo farà. Quindi, se ti ripeti cose con il NON, ti dai proprio l’ordine contrario. Bisogna imparare ad esprimersi in positivo. Invece di “Non voglio fare il pasticcere” bisogna dire “Faccio x (quello che desideri). Occhio ai NON. Ciao

  3. Buongiorno Vincenzo, complimenti per il suo libro, molto interessante!
    Una domanda complicata, mi spiego meglio: noi acquistiamo energia (quantum energetico ) grazie ai 3 sponsor menzionati sul libro :
    -alimentazione ritengo sia ok
    -esperienze, vivo una vita piuttosto tranquilla ma anche piuttosto fortunata (lavoro, situaz econom,etc)
    -sponsor: lavorativamente e socialmente parlando ritengo siano piuttosto positivi.
    in famiglia purtroppo non molto…sto cominciando ad allontanarmi e sento si sta meglio…
    Con la pnl ho modificato alcune credenze limitanti riguardanti la mia famiglia , da un anno ho lasciato anche il mio ex-compagno e mi sono accorta che aveva molte similarità.
    Con queste nuove credenze vivo meglio, ma il mio ex-compagno cerca sempre di contattarmi, il problema sono io che lo attiro ancora (e dove sbaglio allora?) oppure è lui che, non conoscendo tecniche come la pnl, non migliora quindi si mantiene sulla medesima linea di vita (come prima)?

    Non riesco a capire dove sbaglio…

    Grazie per il tuo aiuto nel chiarirmi.
    Renata

    1. Ciao Renata, probabilmente non stai spagliando nulla. Si tratta semplicemente del tuo percorso di vita attraverso il quale stai apprendendo formidabili esperienze. Quando sarà il momento questa persona o cambierà o si allontanerà. Ciao.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *