Lo Scopo della tua Vita

Comprendere la propria Mission di Vita non è una cosa semplice. Infatti, bisogna distinguere gli obiettivi che ci inculca la società, i nostri genitori, i mass media, ecc., da quelli della nostra vera Essenza.

 

C’è una grande differenza tra l’Ego e quello che siamo realmente.

 

L’Ego è il prodotto del condizionamento sociale (e non solo). Immagina sia un vortice che offusca la tua Essenza. In questo modo non puoi comprendere la direzione della tua anima.

 

Ognuno di noi ha una sua Mission ed è possibile comprenderla dai piccoli segnali, dalle sincronicità che sembrano portarci verso una determinata direzione.

 

Mi rendo conto che questi ragionamenti possono suonare quanto meno strani e poco razionali. Infatti, noi occidentali siamo abituati a fare le cose in maniera pratica e logica.

 

Non ci sogneremmo mai di prendere in considerazione cose come il Karma o le sincronicità.

Non ci verrebbe mai in mente che gli eventi ciclici (anche negativi) portano messaggi e insegnamenti. Fino a quando questi non verranno compresi, gli eventi si ripeteranno.

 

Liberarsi dal Karma e seguire la propria Mission di Vita è possibile grazie ad un salto di consapevolezza che permette di uscire dalle logiche dell’Ego.

 

Come faccio a comprendere se la direzione presa è quella giusta?

Quando prendiamo il sentiero giusto, avvertiamo un innalzamento del nostro livello energetico (ci sentiamo bene)

Quando prendiamo quello sbagliato (non in linea con la nostra Essenza o semplicemente errato), avvertiamo sensazioni negative o un calo energetico.

 

Già questo piccolo consiglio può essere utile per capire la direzione da intraprendere. Inoltre, bisognerebbe avere una visione d’insieme della propria vita per iniziare ad individuare lo “schema ricorrente” che sembra portarci verso una determinata direzione. Per fare questo è opportuno guardare gli eventi negativi in modo distaccato (cosa assolutamente non facile). Di solito ci riusciamo dopo molti anni. Se riuscissimo a farlo adesso, potremmo individuare lo schema ricorrente e la direzione della nostra Essenza.

 

Questa visione urta quella occidentale ed è adatta a chi è aperto alle filosofie orientali. Però, non dovrebbero escludersi: unenedo le visione occidentale con quella orientale, potremmo comprendere con maggiore facilità determinati schemi. Infatti, una non esclude l’altra.

 

Se vuoi saperne di più:

 

Crea la tua Realtà:

lo Scopo della tua Esistenza

immagine cover esistenza

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3 commenti a “Lo Scopo della tua Vita

  1. Questo “venire a noi stessi” (ad-venire, avvenire) è la realizzazione della nostra possibilità più propria: l’essere per la morte. L’avvenire non è qualcosa che “succederà”, che non c’è “ancora”, ma è la realizzazione continua della nostra autenticità, della nostra essenza più propria. In altri termini: venire-a-noi-stessi – realizzare la nostra autenticità – è essere come già sempre eravamo. «L’assunzione dell’esser gettato [la decisione] è quindi possibile soltanto a patto che l’Esserci ad-veniente [che si realizza nella sua possibilità autentica] possa essere il suo proprio “come già sempre era”, cioè il suo esser-stato».

    1. Ciao, infatti non credo in un destino preordinato, siamo noi a scegliere. Credo nello scopo della nostra anima e nelle sincronicità ce ci portano verso tale meta. Dimentichiamo la direzione perché l’Ego ci porta altrove. Seguire la propria Mission significa realizzare se stessi. Ma siamo sempre liberi di scegliere dove andare, nulla è già deciso.

  2. Ciao, anch’io non credo in un destino preordinato. Credo solo che spesso paghiamo le conseguenze delle nostre decisioni sbagliate o raccogliamo i frutti di quelle giuste. Guardare indietro e analizzare in maniera distaccata episodi negativi non è affatto facile, ma è necessario per crescere, per capire che direzione sta prendendo la nostra vita e magari apportare i giusti cambiamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *