Comunicazione Non Verbale – PNL

La Comunicazione non Verbale si potrebbe definirla come tutti quegli atti comunicativi non rientranti nel normale linguaggio logico.

 

Nella PNL assume un ruolo fondamentale in relazione alla calibrazione sia per quanto riguarda la comunicazione efficace, sia in relazione al coaching.

 

Il nostro cervello è costituito da due emisferi: uno destro e uno sinistro.

 

Nella parte destra vi sono la maggior parte delle funzioni del nostro inconscio (creatività, emozionalità, sogni, intuizione ecc.) mentre in quella sinistra vi sono quelle adibite alla parte razionale (logica, matematica, valutazione, capacità sequenziale, parola ecc.).

 

Mentre la parte razionale utilizza il linguaggio informativo per comunicare (il tipo di comunicazione maggiormente conosciuta), l’inconscio utilizza un altro genere di comunicazione: la comunicazione non verbale.

 

Si tratta di gestualità, tono di voce, gestione degli spazi territoriali e “toccamenti” (ad esempio, dare una pacca sulla spalla, o toccare se stessi come accarezzarsi i capelli).

 

Si tratta di un vero e proprio mondo sommerso di cui ignoriamo l’esistenza o a cui non diamo troppa importanza.