Il Potere della Ri-programmazione Quantica

Quando veniamo al mondo, inizia un processo di programmazione mentale estremamente intenso e profondo.

 

I neonati sono in stato Theta, una fase cerebrale dove le informazioni passano facilmente nel profondo. Infatti, in quell’età assorbiamo come spugne.

 

Man mano che cresciamo si passa a frequenze cerebrali dove l’assorbimento delle informazioni diventa meno intenso.

 

In genere, il periodo in cui si crea lo “zoccolo duro” va dai 0 ai 3 anni. Questa programmazione continua in maniera meno intensa fino ai 7/12 anni per poi assestarsi intorno ai 18/20 anni.

 

In questo lasso di tempo si crea il “programma mentale” che ci dice qual è la nostra realtà. Si formano le credenze profonde, veri e propri pilastri che ci dicono cosa possiamo o non possiamo realizzare.

 

Ad esempio, se credo che “nella vita si può arrivare fino ad un certo punto, non si può andare oltre”, la mia vita sarà esattamente quella.
A nulla servirà farmi visualizzazioni positive con l’intento di superare quel limite interiore. Non solo: la realtà convergerà su quel limite rafforzando ancora di più la credenza.

 

Quanti esaltati del pensiero positivo “sbattono la faccia” contro questo meccanismo? Quanti affermano che la Legge di Attrazione (tutto quello che emani torna indietro) non funziona proprio perché amaramente scoprono che non sempre il semplice pensiero attira qualcosa?

 

Bisogna tenere conto di quel famoso programma mentale che, al di sotto della tua consapevolezza, crea la realtà che vivi. Ogni giorno, occultamente, vivi una realtà che la tua parte razionale controlla solo in parte.

 

È quel programma che controlla la tua vita, un programma che neanche sai di avere.

 

Io lo chiamo “programma quantico” perché le teorie della meccanica quantistica (una branca della fisica) sembrano avallare un ipotesi suggestiva: l’osservatore influenza il sistema osservato. Negli esperimenti eseguiti sulle particelle subatomiche pare che l’osservazione influenzi l’esito dell’esperimento.

 

Comprendi cosa significa questo?
Osservare potrebbe modificare il mondo subatomico, cioè la natura della realtà che abiti.

 

Ma quale osservatore interiore dovremmo prendere in considerazione?
La nostra consapevolezza razionale…o il nostro programma inconscio che occultamente lavora al di sotto della nostra consapevolezza?

 

Chiaramente, il programma inconscio.

Bisogna lavorare sulla ri-programmazione quantica per cambiare la propria vita.

 

Ho anche realizzato un video che spiega come funziona:
https://www.vincenzofanelli.com/ri-programmazione-quantica-video.htm

Se vuoi riprogrammare la tua mente profonda, installare nuove credenze quantiche e co-creare la vita desiderata, vieni al

NEURO QUANTISTIC ENGINEERING

La libertà di creare la tua vita
22 e 23 Novembre a Rimini

logo NQE 2 con TM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *