Peso Forma e Credenze Inconsce

Come coach negli ultimi anni ho rilevato quanto siano potenti le credenze inconsce nel controllo del peso.

In Programmazione Neurolinguistica (PNL) abbiamo diverse tecniche che lavorano su due concetti principali:

 

Immagine ideale

Abitudini sbagliate

 

L’immagine ideale è importante perché la mente profonda ha bisogno di una direzione precisa. Se nella mia mente ho un’immagine di me stesso in sovrappeso e non riesco a visualizzarmi magro, non fornisco una guida futura al mio inconsciounico REALE responsabile della propria direzione di vita.

La mente profonda ha bisogno di immagini precise che mostrano esattamente dove andare.

La PNL attraverso specifiche tecniche può programmare profondamente l’immagine ideale in modo da fornire la direzione desiderata.

 

Le abitudine indesiderate sono l’altro ostacolo. Non basta mettersi in testa l’immagine di se stessi magri se poi si è fortemente condizionati da abitudini inconsce.

Ad esempio, mi sveglio a mezzanotte, apro il frigo e mangio gli avanzi della cena;

oppure, passo davanti ad una pasticceria, entro e mangio un paio di brioche alla crema.

 

Ognuno ha le sue abitudini. Vi sono dei veri e proprio “campanelli” che scatenano il comportamento sbagliato. Ad esempio, sento l’odore dei pasticcini e devo mangiarli per forza.

In PNL vi sono tecniche che permettono di cambiare velocemente questi comportamenti fornendo delle alternative positive.

 

Sembrerebbe, tutto semplice: un paio di visualizzazioni, qualche tecnica e il problema è risolto.

Ma non sempre le cose stanno così.

 

In alcuni casi vi possono essere delle credenze profonde che ostacolano il dimagrimento. Sulle credenze ho scritto fiumi di parole nel blog.

 

Sinteticamente si tratta di pensieri radicati profondamente che corrispondono a schemi neurologici statici. In altre parole, i pensieri vanno sempre in quella direzione come su un binario che non cambia mai.

Le credenze non sono semplici pensieri astratti, ma qualcosa di fisico (schemi neurologici) che nascono da apprendimenti genitoriali, sociali, mediatici e da esperienze di vita.

 

Essere convinti che sia impossibile perdere peso o (peggio ancora) che “essere magri significa essere malati” (spesso frutto di apprendimento genitoriali o derivante dai nonni) , significa avere l’inconscio completamente in opposizione sul dimagrimento.

 

Per questo è fondamentale unire le classiche tecniche per il dimagrimento della Programmazione Neurolinguistica con quelle per eliminare le credenze limitanti sul peso.

Non si tratta del classico Pensiero Positivo (completamente inutile in questi casi) ma di tecniche in grado di “sfaldare” gli schemi neurologici delle credenze.

 

Se desideri raggiungere il tuo peso forma in maniera naturale, allineare la tua mente profonda alla tua immagine ideale e rimuovere qualsiasi resistenza interiore verso il dimagrimento, vieni ora a

IN FORMA SUBITO CON IL POTERE

DELLA PNL E DELLE CREDENZE

felicità

Milano – 24 Gennaio 2015

Con Debora Conti e Vincenzo Fanelli

Guarda i due video gratuiti e iscriviti al corso

In forma con la PNL – videoconferenza gratuita

Mettersi in forma, raggiungere il peso ideale e sentirsi bene con se stessi è una sfida che impegna tantissime persone.

 

Molti riescono a vincerla con grande forza di volontà mettendosi a dieta e/o facendo esercizio fisico.

 

Ma quanti iniziano una dieta per poi abbandonarla? Quanti iniziano a fare attività fisica per poi mollarla?

 

E tutto questo in maniera ripetuta?

 

È facile liquidare la faccenda con

“E’ più forte di me, mi piace mangiare”

o dire

“Prima o poi mi rimetto in forma”

rimandando questa scelta ad un futuro improbabile.

 

Le scelte si fanno oggi, non quando sarà troppo tardi.

 

“Certo – starai pensando – per te è facile parlare. Magari non hai mai avuto questi problemi”.

 

E invece no: parlo per esperienza personale da ex taglia 54 che è arrivato da tempo ad una 46.

 

Ma vorresti davvero sapere perché non riesci a mantenere una dieta? Vuoi davvero sapere perché inizi una qualsiasi attività fisica per poi mollarla?

È una questione di programmazione mentale. Il tuo inconscio non riceve la giusta direzione e continua a farti andare verso quello indesiderata (quella della “ciccia”).

 

Qui entra in ballo la Programmazione Neurolinguistica (PNL). Grazie ad essa è possibile riconvertire abitudini indesiderate come, ad esempio, fare spuntini fuori orario oltre i normali pasti o entrare compulsivamente in una pasticceria solo per aver sentito l’odore dei delle brioches appena sfornate (e mangiarle…ovviamente).

 

È tutta una questione di abitudini indesiderate, credenze profonde e immagine mentale di se stessi. Quest’ultima spesso e volentieri non rispecchia quello che vorremmo. In altre parole, senza un’immagine mentale di noi stessi in piena forma è difficile dare la giusta direzione all’inconscio.

 

Guarda la videoconferenza gratuita di giovedì 16 Ottobre 2014, ore 22,00 che terrò insieme a Debora Conti.

Se desideri raggiungere il peso forma, dare una direzione positiva al tuo inconscio e perdere peso grazie anche al potere della mente, guarda ora

 IN FORMA SUBITO CON IL POTERE DELLA PNL

24 Gennaio 2015 – Milano

felicità