PNL e aspettative negative

La PNL può aiutarci a superare il virus della paura? E di cosa si tratta? Non mi riferisco alle fobie (ad esempio, paura dell’ascensore, aracnofobie, ecc..), ma a forti timori sul nostro presente e futuro.

Ogni giorno siamo tempestati in televisione da notizie devastanti: si spazia dai fatti di cronaca locale alle crisi politiche ed economiche internazionali. Naturalmente i media fanno (fortunatamente) il loro lavoro: informare. Questo, però, si potrebbe ripercuotere sotto forma di ansie, paure e visioni negative sul futuro.

Inoltre, nella nostra quotidianità vi sono esperienze e persone che tendono a infiltrare nella nostra mente il virus della paura:

“Le cose non vanno, c’è crisi, la concorrenza è schiacciante, può succederci qualsiasi cosa da un momento all’altro” ecc..

Naturalmente, bisogna sempre essere attenti a tutto quello che accade attorno a noi e avere gli occhi aperti. Non bisogna diventare dei superficiali che vedono tutto positivo senza rendersi conto della realtà delle cose. Quello che sto cercando di dirti è che, una volta ricevute le informazioni, bisogna distaccarsi della paura e andare avanti positivamente.

Lasciarsi influenzare dalle notizie negative può essere l’anticamera di credenze limitanti: si parte da un’ipotesi che si cementa in una convinzione. Quest’ultima, una volta creata, condizionerà la tua esistenza distorcendo la percezione della realtà che ti circonda. Non sarai più in grado di distinguere una paura reale da una “fantasma”.

Il quotidiano va affrontato nel miglior modo possibile; se è inquinato da una visione pessimistica, lo affronterai nel modo peggiore.

Invece, una volta esaminati i lati positivi e negativi, si agisce con una propensione positiva. I dubbi e le paure sono molti utili per avvertirci di un pericolo. Ma se decidi di agire, fallo con la migliore attitudine mentale possibile.

Ascolta il mio intervento in radio in relazione a questo articolo.


2 commenti a “PNL e aspettative negative

  1. Cerco di seguire le informazioni che mi suggerisci, cercherò di superare la paura di non farcela e le aspettative negative che mi tormentano. Le persone su cui ho ricevuto azioni e comportamenti sgadevoli, secondo me adesso hanno l’anima scoperta. Sono come il tarlo che mangiava il legno, adesso esiste ANTITARLO. Io caro Vincenzo di posso aiutare quanto posso, ti sarò vicina con l’anima come un angelo portatrice dell’annuncio della resurrezione.

    1. Ciao, esiste gente che, purtroppo, ama far del male agli altri per il semplice fatto che possono farlo. Pochi minuti fa ero al telefono con una persona che mi ha fatto una metafora calzante: “spesso si va ad uno scontro con il fioretto e da gentiluomi; dall’altra parte arriva l’altro vestito alla Rambo e con il mitra in mano”. Esiste molta gente sleale, va semplicemente allontanata e non bisogna più dar loro potere.
      Grazie per la tua vicinanza 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *